Augosto 2018
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
             
per tipologia
per regione
per data
 
 
Eventi di OGGI


Mercoledì

22
Agosto

 
Email
Password

    RAVENNA: RAVENNA FESTIVAL
 


dal 05/06/2018 al 06/07/2018
Emilia-Romagna
RAVENNA
Ravenna
XXII Ed. RAVENNA FESTIVAL
RAVENNA DAL 7 GIUGNO AL 9 LUGLIO

“Fabula in Festival” è il titolo-tema di Ravenna Festival 2011 che si svolgerà dal 7 giugno al 9 luglio. La XXII edizione è dedicata al mondo della fiaba, tema che, variamente declinato, darà spazio sia alle sue forme popolari sia a quelle che la contemporaneità suggerisce e sollecita. Da sempre il mondo delle fiabe costituisce un repertorio pressoché sterminato al quale l’arte attinge per le proprie creazioni e di cui sia Cenerentola che il Flauto magico costituiscono un significativo campione, nel loro essere anche rispettivamente esempio la prima di una fiaba di tradizione popolare - e Cenerentola, originaria probabilmente della Cina o, secondo altri, dell’antico Egitto, è sicuramente, una delle più celebri fiabe popolari del mondo - e la seconda di una fiaba ‘d’autore’, pervasa di mistero e avvolta in un’aura favolosa (scritta com’è noto duecentoventi anni or sono da Emanuel Schikaneder). Ravenna Festival le propone entrambe in due versioni assolutamente particolari che testimoniano la vitalità e la necessità stessa della fiaba anche nel mondo odierno, nell’epoca della comunicazione globale, della realtà virtuale e di internet, nel suo meccanismo di autorigenerazione attraverso la parafrasi e le varianti, che ne ricontestualizzano la vicenda in altri luoghi, tempi e lingue. Da Basile a Perrault, passando inevitabilmente per Walt Disney, arriviamo a Matthew Bourne. L’iconoclasta e geniale coreografo-regista britannico torna a Ravenna - dopo i successi di Swan Lake e Dorian Gray - con il suo Cinderella (Teatro Alighieri dall’8 al 12 giugno), balletto ambientato in una Londra terrorizzata dai bombardamenti aerei durante la Seconda Guerra Mondiale, dove l’amore trionfa anche sull’orrore di quegli anni cupi. Ma quello che viene evocato è anche tutto l’affascinante mondo dell’epoca d’oro del cinema inglese e hollywoodiano, e non sarà difficile identificare di volta in volta nei personaggi che danzano star della celluloide come David Niven, Cary Grant, Fred Astaire o Vivien Leigh e Robert Taylor o anche ambientazioni immortalate in film come Waterloo Bridge.
Con Mozart’sThe Magic Flute - Impempe Yomlingo (Teatro Alighieri dal 30 giugno al 3 luglio) il capolavoro mozartiano da Singspiel si fa musical, e come tale ha ottenuto il prestigioso “Olivier Award”. E se il luogo dell’azione era un fantastico e fiabesco Egitto ora l’ambientazione che ne dà il regista Mark Dornford-May che ha concepito questa trasposizione (dopo lo splendido U-Carmen Ehkayelitsha, in lingua Xhosa), è quella di un Sudafrica che oscilla tra modernità e passato tribale. Ma è uno sguardo questa volta dall’interno del continente africano quello che ci proporrà Isango Portobello, compagnia teatrale di Cape Town, probabilmente la più importante realtà teatrale di colore attiva nel mondo oggi, fondata dallo stesso Dornford-May e dal produttore sudafricano Eric Abraham. La fiaba di Tamino, Pamina, Papageno, Sarastro, della Regina della notte e del perfido Monostatos rivive a Khayelitsha, un popolatissimo sobborgo di Cape Town, assieme a un’orchestra di marimbe che ci ripropone la partitura di Mozart evidenziandone una dimensione ‘groove’ non così estranea alla musicalità dell’enfant terrible salisburghese.
Info: www.ravennafestival.org

SERVIZIO COMPLETO SULLA RIVISTA EMILIA ROMAGNA EVENTI



















 
 
 
 
 
 
 


















 

totale pagine visitate: 2133330 di cui 68 oggi e 636 ieri
totale eventi nel database: 10838